FESTA DELLA DONNA... IDEE PER FESTEGGIALA AL MEGLIO

Prima di leggere l’articolo su come festeggiare la festa della donna, vorrei che ci fermassimo solo un attimo per riflettere su un numero:

 

114

 

Sono centoquattordici donne con altrettante storie tutte diverse tra loro ma che, purtroppo, hanno avuto un epilogo comune: la morte per mano di un familiare o un ex partner.

Donne uccise per la loro voglia di vivere, di sorridere, di conoscere il mondo o semplicemente per la voglia di essere amate davvero e non di essere "oggetto morboso" di un uomo.

 

Credo che ci sia ancora molta strada da fare e, da uomo,

chiedo immensamente SCUSA a voi GRANDI DONNE!

 

 

 

Fatta questa doverosa premessa, sono pronto a darvi diverse idee per festeggiare al meglio la Festa della Donna.

Forse vi aspettavate l’ennesimo articolo sull’origine della festa?

Naaaa… ne è pieno il web e sarei stato ripetitivo.

 

Perché per il loro giorno,

non dedichiamo una serata e una cena alle Donne?

Si, una tavola ben apparecchiata,

un menù curato nei minimi dettagli

e il tocco magico dei fiori…

e solo donne!!!

 

 

Penso a tutte quelle donne che hanno voglia di passare una serata fra amiche, oppure alle donne di famiglia (mamme, nonne, figlie… ecc), o semplicemente a quegli uomini che decidono di regalare una serata romantica alla propria donna.

 

Che siate un gruppo di donne o che siate voi uomini a voler regalare una serata indimenticabile, ecco alcune idee per decorare una tavola a tema “festa della donna” e alcune dritte sul menù.

 

 

Il colore simbolo è il GIALLO e il fiore per eccellenza è la mimosa.

Se alle vostre donne non dovesse piacere, regalate ugualmente dei fiori, magari di colore giallo, o semplicemente i loro preferiti.

 

 

Iniziamo quindi dalla tavola.

 

APPARECCHIATURA CHIC ED ELEGANTE

 

Utilizzeremo una tovaglia bianca in cotone, meglio ancora se ricamata.

I piatti saranno bianchi e le posate in acciaio o argento. Bicchieri per il vino e per l’acqua.

I tovaglioli, in coordinato con la tovaglia, saranno posizionati al centro del piatto e legati con un nastro di raso giallo creando un fiocco dalle lunghe code che andranno verso la sedia.

Al centro del tavolo un mazzo di fiori gialli e mimosa o una composizione centrotavola preparati dal vostro fiorista di fiducia.

Nella foto trovate la disposizione corretta delle posate e dei bicchieri.

 

 

 

 

 

Ho trattato anche l’argomento nella trasmissione televisiva “Lo Stile a Tavola”.

Clicca qui per vederla.

 

 

 

Se invece siete particolarmente creativi/e potete copiare qualche idea dai miei centrotavola.

Vedi la galleria dei centrotavola

 

 

 

 

 

APPARECCHIATURA MODERNA E INFORMALE

 

Utilizzeremo una tovaglia bianca con al centro un runner di colore giallo. Il runner non è altro che una striscia stretta e lunga di tessuto.

Se il tavolo è particolarmente bello e di design, possiamo optare solo per il runner.

Piatti bianchi o per i più festosi anche gialli.

Il centrotavola sarà un vaso con dei fiori gialli e mimosa.

 

Se invece volete sbizzarrirvi e siete particolarmente creativi, potete utilizzare delle vecchie latte di legumi e pelati, decorarle con un nastro giallo e porre al loro interno i fiori.

Fatene almeno tre da distribuire lungo tutta la tavola.

 

Niente candele,

decisamente out nelle tavole per questa festività.

 

 

 

 

 

 

Una volta decisa l’apparecchiatura, concentratevi sul MENU'.

 

Sarebbe un’idea molto carina creare un menù a tema colore “GIALLO”, in cui in ogni piatto ci siano elementi di questo colore.

Mi vengono in mente delle piccole frittatine con verdure o mini quiche come antipasti, un risotto allo zafferano e zucchine oppure una pasta all’uovo fatta in casa che ha quel bel colore giallo.

Per secondo un pollo al miele o al curry e per dolce l’immancabile torta mimosa di cui vi allego anche la ricetta.

Preparatela con le vostre mani, sarà sicuramente molto apprezzata.

 

E come benvenuto non possiamo non preparare il cocktail mimosa (ricetta a seguire).

 

 

Se siete uomini e volete fare una sorpresa, sarete voi a cucinare e preparare il tutto. Le Donne dovranno essere ospiti assolute, almeno una volta all’anno dimostriamo quanto loro siano speciali!

Lasciatele poi libere di conversare fra di loro.

Non fate mancare i fiori alle vostre donne! Un omaggio floreale per loro e i fiori a tavola, STUPITELE!!!!

 

 

 

Se invece siete un gruppo di amiche potrete divertirvi assieme nei vari preparativi della tavola e del menù, cucinando assieme tra una risata e l’altra.

Oppure affidatevi ad un professionista che vi prepari il tavolo e ingaggiate uno chef privato che cucinerà per voi tutta sera… che ne dite?

 

 

L'idea in più per chi lavora con delle donne?

Preparate una torta mimosa e portete con voi al lavoro il necessatio per il cocktail... passate in fioreria e prendete un piccolo rametto di mimosa per ogni donna e presentatevi al lavoro. Prima di andare a casa brindate tutti assieme e mangiate una fetta di torta!

Sarete sicuri che d'ora in avanti sarete i prediletti dalla squadra femminile e il vostro capo vi guarderà con occhio di riguardo perchè in voi vede del potenziale!

 

 

Di seguito trovate la ricetta della torta mimosa e del cocktail mimosa... perchè scrivervelo?

Perchè cosi non ci sono scuse di non sapere le ricette.

 

 

 

 

 

 

 

COCKTAIL MIMOSA

 

 

 

 

Cosa serve per 4 calici

300 ml di succo d’arancia (meglio se da arance appena spremute)

600 ml di champagne o prosecco

 

Come si fa

1. Versare il succo di arancia dentro 4 bicchieri lunghi arrivando fino a poco meno della metà e mescolando bene con un cucchiaio.

2. Aggiungere lo champagne o il prosecco fino ad arrivare quasi al bordo del bicchiere. Mescolare delicatamente e servire.

 

 

RICETTA PER LA “TORTA MIMOSA”

 

Ingredienti per 2 Pan di Spagna del diametro di 20 cm

 

Zucchero 250 g

Farina 00 140 g

Fecola di patate 120 g

Uova 8

Baccello di vaniglia 2

Sale fino 1 pizzico

 

Per 850 g di crema pasticcera

Tuorli 5

Zucchero 175 g

Latte intero 500 ml

Panna fresca liquida 125 ml

Amido di mais (maizena) 55 g

Baccello di vaniglia 1

 

Per la crema chantilly

Panna fresca liquida 100 ml

Zucchero a velo 10 g

 

Per la bagna al liquore

Acqua 130 g

Zucchero 75 g

Grand Marnier 70 g

 

per decorare

Zucchero a velo q.b.

 

Preparazione dei 2 pan di spagna da 20 cm

Per preparare la torta mimosa classica come prima cosa occorre preparare i due pan di spagna. Assicuratevi di avere due stampi del diametro di 20 cm ciascuno e che entrambi entrino nel forno, sullo stesso ripiano uno accanto all'altro. Se così non fosse dovrete realizzare un Pan di Spagna alla volta (basterà dimezzare le dosi indicate). Preriscaldate il forno a 160° in modalità statica. Rompete le uova e ponetele nella ciotola di una planetaria e iniziate a montarle con la frusta a velocità moderata. Incidete entrambe i baccelli di vaniglia, prelevatene i semi e uniteli in planetaria insieme a un pizzico di sale. A questo punto aggiungete lentamente anche lo zucchero.

Continuate a montare per circa 15 minuti fino a che le uova non saranno triplicate di volume e avrete ottenuto un composto fluido e cremoso, "che scrive". Fermate la planetaria e ponete un colino direttamente sopra la ciotola. Setacciate sia la farina che la fecola e incorporatele delicatamente le polveri con movimenti dal basso verso l'alto utilizzando una spatola, per non rischiare di smontare il composto. Quando avrete ottenuto un impasto omogeneo, imburrate e infarinate due stampi da 20 cm di diametro. Dividete equamente l'impasto fra le 2 tortiere.

 

A questo punto cuocete i vostri pan di spagna in forno statico preriscaldato a 160°, nel ripiano più basso, per circa 50 minuti. Verificate che siano cotti facendo la prova dello stecchino, se risulterà completamente asciutto potrete sfornarli. Poi lasciateli raffreddare completamente prima di sformarli. Posizionateli quindi su una gratella così da completare il raffreddamento.

 

Per preparare la crema diplomatica

Occupatevi di preparare la crema per farcire la torta mimosa. Iniziate quindi dalla crema pasticcera:incidete il baccello di vaniglia, prelevate i semi e teneteli da parte. In un tegame versate il latte, la panna e il baccello svuotato e scaldate il tutto dolcemente fino a sfiorare il bollore. Nel frattempo in una ciotola sbattete i tuorli insieme allo zucchero e ai semi di vaniglia; non sarà necessario montarli ma basterà amalgamare il tutto.

Setacciate all'interno direttamente l'amido di mais e mescolate ancora. Non appena il latte sarà caldo eliminate il baccello con delle pinze da cucina e versatene un mestolo all'interno del composto di tuorli, mescolando con una frusta per stemperarlo. Versate il tutto nel tegame con il latte caldo e senza mai smettere di mescolare fate addensare la vostra a fuoco dolce.

Una volta pronta, riponetela in una pirofila bassa e ampia e lasciatela raffreddare completamente, coprendo con pellicola trasparente a contatto quando la crema è ancora calda. Solo quando sarà fredda, versate la panna fresca in una ciotola, unite lo zucchero a velo e iniziate a montare con le fruste.

Non appena avrete ottenuto una panna ben montata, riprendete la crema e trasferitela in un'altra ciotola. Frustate leggermente per ammorbidirla e iniziate ad aggiungere la panna. Unitene una cucchiaiata e mescolate energicamente per diluire la crema, poi incorporate la restante panna molto delicatamente muovendo la spatola dal basso verso l'alto. Coprite nuovamente con la pellicola e riponete in frigorifero a rassodare per circa 30 minuti.

 

Per la bagna

Nel frattempo preparate anche la bagna per la torta. Versate in un tegame l'acqua, il liquore e lo zucchero.

Accendete il fuoco e mescolando scaldate lo sciroppo fino a che lo zucchero non si sarà sciolto, poi versatelo all'interno di un'altra ciotola e lasciate raffreddare.

 

Per comporre il dolce

Non appena tutto sarà ben freddo potrete comporre il dolce. Come prima cosa dovrete eliminare la crosticina esterna da entrambi i pan di spagna, prima dai bordi, poi dalla parte superiore e in ultimo anche dalla parte inferiore. In questa fase cercate di eliminare solo la parte più scura, in modo da ridurre gli sprechi. Potete utilizzare gli scarti come indicato in fondo alla scheda ricetta.

Prendete uno dei due Pan di Spagna e utilizzando un coltello lungo e seghettato, a dentatura larga, fate in modo da ricavare 3 dischi; per tagliare più regolarmente possibile il Pan di Spagna potete incidere lateralmente: due tacche da fare con il coltello seghettato per prendere la misura, quindi affondare la lama trasversalmente pian piano per ricavare il primo strato, aiutandovi girando man a mano il Pan di Spagna per realizzare un taglio omogeneo e preciso.

Posizionate su un piatto il primo strato di Pan di Spagna, quindi un cerchio da pasticceria (potete anche farcire la torta senza): utilizzando un cucchiaio spargete su tutta la superficie del disco la bagna preparata precedentemente e lasciata intiepidire. Unite ora circa 1/4 della crema e livellatela con una spatola.

Inserite il secondo disco nel cerchio, bagnate nuovamente e coprite con un altro strato di crema come fatto nello step precedente.

A questo punto inserite anche l'ultimo disco e inzuppatelo nuovamente con la bagna rimasta. Aggiungete ancora uno strato di crema, tenendone da parte un po' che servirà per i bordi. Livellate in maniera omogenea.

Prendete anche il secondo Pan di Spagna e tagliatelo a fette in senso verticale, poi da ciascuna ricavate dei cubetti piuttosto piccoli e riponeteli in una ciotolina.

Sfilate delicatamente il disco dalla torta mimosa e utilizzate la crema rimasta per ricoprire i bordi della torta, aiutandovi con la spatola. Aiutandovi con un cucchiaio spargete su tutta la superficie i cubetti di pan di Spagna, ricoprendo con cura anche i bordi: i cubetti si attaccheranno facilmente alla crema diplomatica. Una volta ricoperta accuratamente tutta la superficie, riponete la torta in frigorifero per un paio d'ore. Al momento di servire, spolverizzate con lo zucchero a velo la vostra torta mimosa classica!

 

 

 


 

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

Featured Posts

I'm busy working on my blog posts. Watch this space!

Please reload

Recent Posts
Please reload

Search By Tags
Follow Us
  • Facebook Social Icon
  • Twitter Social Icon
  • Google+ Social Icon

|studio |lab |store: Manerbio (BS), Via Mazzini, 10

Tel. 0305237719  Mob. +39 3282205668 -

Mail. claudiozanifd@gmail.com