IL FIORE ALL’OCCHIELLO: REGOLE E BON TON

Il fiore all’occhiello per lo sposo è l’elemento floreale d’eccellenza per l’uomo alla cerimonia.

E’ il tocco di classe, il dettaglio curato, che porta con se charme ed eleganza.

 

 

 

Il fiore all’occhiello è una delle tradizioni da seguire per il giorno del matrimonio.

La sua origine risale al matrimonio della Regina Vittoria, giorno in cui ella si presentò al principe Alberto con un piccolo mazzolino di fiori. Lui, uomo di nota eleganza e cortesia, incise il collo della giacca con un coltellino e vi mise all’interno i fiori.

Da quel giorno ordinò che tutte le giacche fossero confezionate con un occhiello dando vita a questa romantica ed elegante tradizione per le cerimonie.

 

Nel linguaggio comune si sente parlare di “fiore all’occhiello” e di “boutonnière”.

Apparentemente, ed erroneamente, molte persone attribuiscono lo stesso significato ma in realtà sono due cose ben distinte.

Il “fiore all’occhiello” è caratterizzato da un singolo fiore, la “boutonnière” invece comprende più fiori e anche foglie, quasi fosse una piccola composizione.

 

Sia che si tratti di “fiore all’occhiello” che di “boutonnière” bisogna stare sempre molto attenti alla dimensione, al peso ed al volume.

 

Vanno portati sul collo della giacca e

di conseguenza non devono essere troppo grandi o decorati,

devono essere soprattutto “maschili”.

 

 

REGOLE

 

Quali fiori utilizzare?

Storicamente il fiore all’occhiello era rappresentato da un garofano (le cui origini risalgono alla rivoluzione francese) o da un fiore di gardenia, ma con il passare del tempo questa regola ha subito dei cambiamenti.

Oggigiorno il fiore all’occhiello

deve essere un fiore presente

all’interno del bouquet della sposa

 

La tradizione vuole infatti che sia come se un piccolo fiore fosse stato “rubato” dal bouquet della futura moglie.

Se il bouquet prevede solo fiori molto grandi, scegliete un bocciolo oppure un fiore uguale di ridotte dimensioni. L’esempio è un bouquet di sole rose bianche grandi, all’occhiello scegliete per una piccola rosa ramificata bianca.

 

 

Dove va messo?

Il “fiore all’occhiello” lo dice la parola stessa:

 

va posto in prossimità dell’occhiello del revers sinistro della giacca.

 

 

 

 

 

Non è necessario scucire l’occhiello, anche perché molti completi da cerimonia non lo prevedono più.

 

Ci sono diversi modi per fissarlo: i più antichi (e scomodi) prevedono il fissaggio con uno spillo da dietro il revers, ai giorni d’oggi esistono delle spille apposite o addirittura supporti con calamita per evitare di bucare il collo della giacca.

La scelta fra la calamita e la spilla dipende esclusivamente dal tessuto con cui è confezionato il collo della giacca. Se è in raso lucido è rischiosissimo bucare con qualsiasi spilla o spillo, si rischia di rovinare in modo permanente la giacca. Fate attenzione e ricordatelo a chi si occuperà di realizzarvi questi accessori.

 

 

 

 

 

 

Lo dico una volta per tutte:

 

il fiore all’occhiello non va mai messo nel taschino della giacca!!!!

Quello è il posto per il fazzoletto (o pochette)… non per i fiori!

 

Vi prego… ogni cosa al suo posto e soprattutto non vanno mai portati contemporaneamente!

O il fiore, o la pochette!!!!!

 

 

 

 

 

NO! FIORE MESSO NEL TASCHINO AL POSTO DELLA POCHETTE, LI CI VA IL FAZZOLETTO!

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

NO! FIORE ALL'OCCHIELLO MESSO A DESTRA DELLA GIACCA... VA A SINISTRA!

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

SI! IL FAZZOLETTO (O POCHETTE) VA MESSO SENZA IL FIORE ALL'OCCHIELLO

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Chi deve indossarlo?

Esistono diverse soluzioni per chi deve indossare il fiore all’occhiello, e dipendono soprattutto dai budget a disposizione.

 

Le elenco in modo schematico di sotto in modo da semplificarne le differenze.

 

- Sposo

- Sposo, papà dello sposo, papà della sposa

- Sposo, papà dello sposo, papà della sposa, testimoni maschi

- Sposo, papà dello sposo, papà della sposa, testimoni maschi, fratelli degli sposi

- Sposo, papà dello sposo, papà della sposa, testimoni maschi, fratelli degli sposi, cognati degli sposi

- Tutti gli uomini presenti alla cerimonia

 

Il fiore all’occhiello può essere anche messo ai piccoli paggetti maschi ed agli eventuali figli maschi degli sposi.

 

 

 

Come si mette?

Premetto che è sempre buona cosa sia il vostro fiorista o wedding planner ad occuparsi di fissare i fiori all’occhiello, ma se così non fosse per motivi organizzativi o altro, eccovi una semplice guida a come fissare il fiore all’occhiello.

 

 

 

Fiore all’occhiello con calamita: in commercio esistono dei supporti per i fiori all’occhiello muniti di doppia calamita. Una rimane fissa al fiore e una si stacca.

Appoggiate il fiore al reverse della giacca e nella parte inferiore al tessuto posizionate l’altra calamita. Attraverso il magnetismo, il fiore non si muoverà.

E’ il metodo più facile ma non sempre efficace.

Indicato per tessuti lucidi come il raso e per completi che non hanno il revers.

Sconsigliato per tessuti troppo spessi (la calamita non fa abbastanza forza) e a persone dotate di bypass aorto-coronarico (pericolo mortale).

 

 

 

Fiore all’occhiello con spilla: la struttura è molto simile a quella con calamita, solo che nel retro vi è una spilla.

Per fissarlo basterà semplicemente aprire la spilla, farla passare sotto e sopra il revers della giacca e richiuderla con l’apposita chiusura.

E’ sicuramente la più stabile ma come detto prima, se si usa con tessuti lucidi si rischia di rovinarli.

 

 

 

 

 

Fiore all’occhiello con spillo: metodo ormai pressochè in disuso. Si tratta di appoggiare il fiore sul revers della giacca e da dietro infilzare uno spillo dall’alto verso il basso e uno dal basso verso l’alto in modo da fissarlo.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Quando va tolto?

Trattandosi di fiori freschi, è normale che dopo un po’ di tempo il fiore all’occhiello inizi a sciuparsi anche perché, al termine della cerimonia, molti amici avranno abbracciato lo sposo schiacciando il fiore.

 

Per galateo e per ovviare a questo inestetismo si applica questa regola:

 

il fiore all’occhiello va portato per tutta la cerimonia,

al ricevimento si toglie il fiore e si mette il fazzoletto (pochette)

alla giacca.

 

 

Questo vale per tutti.

 

Non a caso molte volte nei matrimoni mi capita di vedere arrivare sposo e papà con fazzoletti nel taschino. Prima di fissare il fiore piego semplicemente il fazzoletto all’interno del taschino spiegando di sistemarlo al momento del ricevimento.

 

All’arrivo al ricevimento, lo sposo (e gli altri uomini) toglieranno il fiore e riposizioneranno in modo corretto il fazzoletto nel taschino.

 

Se vi siete affidati ad un wedding planner, sarà lui a seguirvi in tutto questo.

Volete sapere quanto costa un Wedding Planner? Leggete il mio articolo.

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

Featured Posts

I'm busy working on my blog posts. Watch this space!

Please reload

Recent Posts
Please reload

Search By Tags
Follow Us
  • Facebook Social Icon
  • Twitter Social Icon
  • Google+ Social Icon

|studio |lab |store: Manerbio (BS), Via Mazzini, 10

Tel. 0305237719  Mob. +39 3282205668 -

Mail. claudiozanifd@gmail.com