IL CORTEO D'INGRESSO DEL MATRIMONIO

Il corteo d'ingresso è uno degli aspetti importanti da organizzare e scegliere per il proprio matrimonio.



Rispecchia la personalità degli sposi, è legato al luogo ed alla tipologia della cerimonia.

Per questi motivi deve essere deciso precedentemente.

Non è buona cosa improvvisare quel giorno, ricordatevi che sarete emozionatissimi ed è facile andare in tilt.

Per questo motivo sono sempre presente

all’arrivo degli sposi,

per essere il loro riferimento e

aiutare nel far entrare gli invitati.


Se il vostro desiderio è avere tutti gli invitati all'interno della chiesa (o del luogo scelto per la cerimonia) al momento dell'entrata è bene ricordarlo durante il rinfresco antecedente la cerimonia e farsi aiutare, fuori dalla location scelta, dal wedding planner o dalla figura di riferimento per voi in quel giorno.



Esistono 4 tipi di corteo d'ingresso:

- il corteo d'ingresso classico

- il corteo anglosassone

- il corteo d'ingresso solenne

- l'entrata in coppia


Il corteo d'ingresso classico prevede lo sposo già all'altare e gli invitati già ai loro posti, compresi i genitori e i testimoni.

I parenti della sposa tutti a sinistra, quelli dello sposo a destra.

La sposa entra a braccetto del padre preceduta dai paggetti e seguita dalle damigelle.















Il corteo anglosassone è quello più utilizzato e più comune nell'immaginario dei matrimoni.

Lo sposo entra in chiesa accompagnato dalla madre e arriva all'altare.

Lo sposo è alla destra della madre.

A quel punto entra la sposa con il padre sempre preceduta dai paggetti e seguita dalle damigelle.

La sposa è a sinistra del padre.

Una volta arrivata all'altare il padre lascia la figlia e la affida allo sposo.

In questo momento solitamente tra i due uomini ci sono parole di promessa e rispetto della figlia e futura moglie.


Il corteo d'ingresso solenne prevede l'ingresso della sposa al braccio del padre preceduta dai paggetti e seguita dalle damigelle, dallo sposo con la madre, dalla madre della sposa con il padre dello sposo, dai testimoni, fratelli, parenti di riguardo, invitati.
































L'entrata in coppia. Lo sposo aspetta la sposa sulla porta della chiesa, le offre il bouquet e insieme, da soli, si incamminino verso l'altare dove li attendono il sacerdote e i testimoni.

In alcuni casi può essere il sacerdote ad attendere gli sposi sulla porta e ad accompagnarli all’altare, precedendoli a mo’ di guida.



Regole, consigli e curiosità

Alla cerimonia i posti sono così assegnati:

- nelle prime file accanto agli sposi vi sono i genitori degli sposi;

- iTestimoni hanno il posto a fianco degli sposi;

- i parenti e amici della sposa si siedono a sinistra guardando verso il celebrante, quelli dello sposo a destra.

La camminata verso l'altare da parte della sposa deve essere tranquilla, non si deve correre.

La sposa avrà lo sguardo diretto verso lo sposo e non deve salutare nessun invitato o, peggio ancora,

fermarsi a parlare o a salutare qualcuno.

Testa alta, un bel respiro, stringere il braccio del padre evia verso il vostro SI più bello.



Il corteo d'uscita

Esistono due tipi di cortei per l'uscita dalla chiesa.

Il corteo previsto dal galateo si apre con la nuova coppia preceduta dai paggetti e seguita nell'ordine da damigelle, genitori, testimoni e invitati.

Questo tipo di corteo è poco utilizzato anche perchè gli invitati preferiscono attendere gli sposi all'uscita per il tradizionale lancio del riso.

Il secondo tipo di corteo è composto nel seguente modo: paggetti, sposi e a seguito le damigelle.

All'uscita attenderà gli sposi il tradizionale lancio del riso.

Tradizionalmente, ai giorni nostri, sono solo gli sposi ad uscire per ultimi.



Il riso viene gettato sugli sposi per simboleggiare una pioggia di fertilità,

è considerato un augurio di ricchezza e gioia.

In alcuni paesi è accompagnato da monete, confetti e fiori.



Attenzione: alcune chiese vietano l'utilizzo del riso.


Una buona idea in alternativa è quella di fornire dei coni o sacchettini con all'interno petali di rose, coriandoli o per i matrimoni più "green" dei semi di piantine... saranno nutrimento per gli uccellini e potranno generare nuova vegetazione.

4 visualizzazioni
0

Claudio Zani |studio |lab |store - Via Mazzini 10 - Manerbio (BS)

Tel. +39 0305237719  Mob. +39 3282205668

twitter2-dreamstale72.jpg
pinterest-4-512.jpg
instagram-4-512 grigio.jpg
facebook-like-4-512.jpg
facebook_icon grigio.jpg